Privacy Policy

Fame nervosa: come evitare abbuffate natalizie tra feste, cibo ed emozioni

alimentazione mindset stile di vita Dec 20, 2021
fame emotiva, fame nervosa, natale, abbuffata, cibo, cibo di natale

Le feste Natalizie, così come le altre e le vacanze estive, sono un momento speciale dell’anno in cui, se non abbiamo una relazione ottimale con il cibo, possiamo ritrovarci a fronteggiare emozioni negative come stress e sensi di colpa.

In generale, l’alimentazione durante le festività è sicuramente diversa, molto più ricca e sicuramente associata molto di più a questioni emotive. A prescindere dal tuo rapporto con il cibo, nell’ultimo episodio del mio podcast – e in questo articolo - ti lascio qualche consiglio su come vivere il cibo in maniera equilibrata anche durante le vacanze e come fare in modo che questo non ci monopolizzi, portandoci in stati fisici ed emotivi che non ci permettono di vivere al meglio le festività.

 

Perché tendiamo ad abbuffarci durante le feste?

Magari questo non è un caso che ci accomuna tutte. Può capitare però di mangiare abbuffandosi durante le feste, soprattutto se associamo al cibo durante le feste un momento di gioia che vogliamo amplificare e prolungare. Tuttavia, l’abbuffata natalizia non è solo questo ma spesso è collegata con la mentalità della scarsità.

Tendiamo infatti ad abbuffarci perché pensiamo che quei cibi – magari piatti tradizionali tipici del Natale - siano scarsi ovvero non siano sempre disponibili. Quando ci interfacciamo con la scarsità, per ragioni fisiologiche, neurologiche e psicologiche tendiamo a “fare scorta”. Per quanto riguarda il cibo tendiamo quindi a mangiare quanto più possibile proprio perché riteniamo che quel cibo non sarà più disponibile successivamente. Questo mindset, che è un retaggio di un meccanismo di sopravvivenza, è ovviamente deleterio proprio perché, salvo dovute eccezioni, non viviamo in una condizione di totale scarsità.  

Per questo motivo, ecco quattro consigli per lavorare sul nostro mindset durante le festività:

  1. Vivi nella mentalità dell’abbondanza.

Ricordati che hai accesso al cibo e che questo non ti è proibito, anche quello più particolare associato alla festività.

  1. Prova a pensare che puoi davvero goderti quel cibo senza doverne mangiare quantità spropositate.

È davvero necessario mangiare metà pandoro per far sì che tu possa dire di averlo gustato? Per la mentalità della scarsità scambiamo la quantità con la qualità. Sarebbe invece meglio cercare di goderci il cibo con mindfulness – con consapevolezza – senza giungere in quello stato di pienezza fisica e annebbiamento mentale che mette fine alla nostra festa e al buonumore.

  1. Puoi cercare di mantenere una nutrizione sana anche durante le vacanze, basta un minimo di concentrazione.

È vero, le tavole natalizie sono ricolme di cibi pesanti, magari non ottimi per la tua salute mentale ed emotiva. Eppure, ci sono anche cibi “normali”, che magari consumi occasionalmente: comincia da loro. Cerca di mantenere una nutrizione equilibrata prioritizzando verdure e proteine, e poi goditi il dolce, o la frittura o quella pietanza preparata in quel modo unico, che magari hai atteso per lungo tempo e che colleghi ai tuoi momenti felici in famiglia.

  1. Presta attenzione a quello che senti e cerca di capire qual è il momento in cui vuoi – non devi! – fermarti.

Quando ti senti piena – o un po’ oltre, dopo tutto è natale - prova a fermarti con la consapevolezza che magari, appena avrai di nuovo fame, quel cibo non sarà totalmente scomparso e comunque potrai ricominciare a mangiare. Magari più tardi starai pensando ad altro – starai giocando a Tombola o facendo una passeggiata all’aperto - o magari avrai di nuovo fame e quindi, mangerai senza che però che il cibo resti a farti da ossessione.

 

Cibo ed emozioni – che cosa stai provando? 

Hai mai provato a riflettere su come ti senti quando mangi un po’ troppo a Natale? Che emozione ti genera mangiare troppo durante le vacanze di Natale? Prova, semmai ti è capitato, a rivivere situazioni del passato in cui hai mangiato troppo, magari sei andata veramente oltre il tuo limite di fame fisica al da sentirti male. Semmai ti è capitato, chiediti: ne valeva la pena? Quali erano le emozioni che provavi oltre alle sensazioni fisiche?

Sensi di colpa perché hai perso il controllo? Frustrazione perché ti senti appesantita?  

Se non hai provato alcuna emozione negativa, perché sai che questo ti accade limitatamente e non rispecchia le tue abitudini alimentari direi che siamo a cavallo.

Ma se hai provato quanto descritto sopra prova a chiederti se vale la pena trovarti nuovamente in quella condizione o se, almeno per quest’anno, puoi provare a vivere meglio il tuo rapporto col cibo e le festività, soprattutto perché queste emozioni hanno annebbiato la possibilità di goderti il Natale, o qualsiasi altra festa, come avresti voluto.

 

Come faccio a fermarmi (specialmente se sono una mangiatrice emotiva)?

Non è semplice perché non ha a che vedere con la persona che sei, ma con quello che provi.

Se vuoi capire di cosa sto parlando ti consiglio di andare a spulciare il mio corso sulla fame emotiva – Emotional Eating. Questo ti aiuta a capire cosa si nasconde dietro alla tua fame emotiva e ti aiuta ad indagare e a scavare per capire quali sono i tuoi “appetiti nascosti” – le cose di cui hai fame che però non sono davvero cibo e che ti portano a usare il cibo – o addirittura le abbuffate – come metodo compensativo.

 

 

E oltre a questo, ti spingo a farti due domande e a riflettere un po’ su te stessa – proprio perché spesso il nostro rapporto col cibo è collegato strettamente a come ci sentiamo e a come l’ambiente circostante ci porta a sentirci. Chiediti:

  • Quanto sono stressanti per me le festività natalizie? Ed eventualmente cosa le rendono stressanti?

Per esempio, io trovo stressante l’organizzazione collegata al cibo anche quando non sono io a cucinare. Questo perché so che talvolta cucinare diventa stressante per chi lo fa e l’intera organizzazione richiede tantissima energia che invece potrebbe essere investita diversamente. Quando poi siamo noi a dover preparare, cucinare, decorare, invitare o altro ancora accumuliamo stress durante le settimane antecedenti al Natale e usiamo il cibo come vera e propria valvola di sfogo, magari senza neanche godercelo.

Se identifichi delle situazioni stressanti durante le feste, prova a chiederti che cosa puoi fare diversamente per ridurre quel livello di stress e come puoi “rivedere” i programmi delle tue feste così che tu possa viverle in maniera rilassata e presente e magari togliendo il focus dal cibo per metterlo su altre cose che per te sono importanti.

  • cosa significano per me le feste? Cosa vorrei che significassero?

A volte ci fiondiamo sul cibo durante le festività natalizie anche perché non abbiamo stabilito in maniera chiara le nostre intenzioni. Ovvero non abbiamo chiaro come vogliamo vivere queste feste, quali momenti vogliamo vivere, quali esperienze vogliamo ricreare e quindi il cibo diventa la nostra distrazione, il punto di focus. Non sappiamo dove altro concentrarci e quindi ci concentriamo sul cibo.

Volendo spostare il tuo focus, su cosa ricadrebbe? Magari potrebbe diventare un momento di divertimento con la famiglia, nuove tradizioni con i bambini, un'attività all'aria aperta o momenti di condivisione e riflessione in cui magari hai anche la possibilità di esprimere la tua gratitudine, di dire ti voglio bene alle persone che sono vicino a te che condividono il tuo percorso di vita con te.  

 

Metti in discussione le tue feste

È vero, ci sono delle tradizioni. Ma tu puoi scegliere di celebrare questa festa come vuoi veramente. Non devi attenerti a come è stato fatto, non devi soddisfare le aspettative di nessuno. Prova a crear un’esperienza piacevole, che non sia stressante e che hai costruito intenzionalmente. A quel punto noterai che magari il cibo smetterà di essere l’aspetto primario, non avrai più bisogno di distrarti perché avrai attività e momenti che avrei pensato che saranno il tuo focus principale.

Se proverai a farlo, fammi sapere. Non vedo l’ora di ascoltare le tue riflessioni e scoprire come avrai scelto di passare questo Natale.

Approfitto per farti i miei più cari auguri!

 

 

Sei pronta a mettere in atto il tuo cambiamento positivo? 

Sei nel posto giusto! Esplora tutti i programmi di Healthy Busy Life e inizia il tuo percorso di crescita personale: non esiste momento migliore di adesso! 

Scopri Tutti i Programmi

Vuoi ricevere tutte le novità dal mondo di Healthy Busy Life? Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per ricevere risorse e consigli pratici su nutrizione abitudini e mindset affinché supportino i tuoi obiettivi e la tua visione e ti aiutino ad attuare il cambiamento che hai sempre desiderato.

Potrai annullare l'iscrizione in ogni momento 😊