Privacy Policy

Paura del giudizio: sette modi per superarla

crescita personale mindset Feb 28, 2022
giudizio, paura del giudizio, società, disagio, crescita personale

Hai mai rinunciato a fare qualcosa che volevi veramente fare per paura di quello che le persone potevano dire o pensare di te? 

La paura del giudizio potrebbe proprio essere la ragione che in questo momento ti blocca o non ti permette di intraprendere il percorso che vorresti, di uscire da quello stato di frustrazione, insofferenza, sensi di colpa, bassa autostima e senso di inadeguatezza che non ti permette di esprimere al meglio il tuo massimo potenziale e seguire il tuo intuito. 

 

Cosa accade quando lasci che la paura del giudizio ti controlli 

Tanti anni fa questa era la storia della mia vita, soffrivo la paura del giudizio anche io.  

Quando ho intrapreso il mio percorso di transizione professionale, ho aperto i miei social media, avviato il mio business, la paura del giudizio delle persone intorno a me, come ex colleghi, parenti, amici mi limitava. Il pensiero che potessero giudicarmi o invalidare quanto stessi facendo mi ha rallentata nel portare avanti il mio progetto e non mi ha permesso di vivere le mie scelte con serenità.  

Ora le cose per me sono cambiate, questo non significa che non subisca tuttora, alle volte, il potenziale giudizio degli altri, ma, quando questo succede, me ne rendo conto e se è qualcosa che veramente sento allineato a me e alla mia visione, la paura del giudizio non mi ferma più.  

La paura del giudizio è di casa nella vita delle donne 

Quanto è difficile essere donne? Con tutte le aspettative che la società ha su di noi?  

Secondo le aspettative della società dobbiamo avere una carriera solida, contribuire alle finanze famigliari, essere mogli-compagne e madri eccellenti.  

Sprechiamo troppo tempo impegnate a prenderci cura di tutto, ad assumere ruoli che pensiamo di dover ricoprire, a soddisfare le aspettative che pensiamo gli altri abbiano su di noi.  

Ci dimentichiamo della cosa più importante: noi stesse ed il nostro benessere.   

Le aspettative della società non cambieranno dall’oggi al domani. Tuttavia possiamo decidere di superare la paura di ciò che pensano gli altri e fare ciò che pensiamo sia importante per noi stesse e per la nostra salute, mettendoci al centro e vivendo una vita secondo i nostri valori e le nostre aspirazioni.  

Siamo responsabili della nostra vita e di quello che accade in essa 

Ecco un paio di esempi pratici: 

  • Se il tuo capo pensa che fare una pausa pranzo di un’ora per andare in palestra sia una perdita di tempo, sta a te fare in modo che capisca che è proprio quell’azione che ti rende più motivata e produttiva a lavoro. 
  • Se i tuoi genitori, amici, o la società ti stanno facendo pressione per avere bambini perché hai 35 anni e l’orologio biologico sta scorrendo, sta a te spiegargli che forse non è nei tuoi piani avere figli e vuoi focalizzarti su te stessa e la tua carriera.  
  • Magari chi ti circonda non capisce o non vuole comprendere le ragioni per cui vuoi cambiare lavoro, perché quello attuale non ti fa sentire realizzata come vorresti è tuo compito esplorare e trovare soluzioni creative che spingano verso la tua realizzazione. 

E ricorda: Tutto questo non ti rende egoista, ti rende responsabile. Nessuno sa meglio di te cosa è bene per te, quindi non lasciare che siano gli altri a decidere per la tua vita! 

Nessuno ti può giudicare se non te stessa 

La paura del giudizio altrui è molto comune e deriva dalla nostra necessità di appartenere, che è il bisogno primordiale dell’uomo per sentirsi al sicuro da un punto di vista sociale.  

La paura del giudizio degli altri è stata la mia più grande paura e sfida, fino a qualche anno fa. Paura di non piacere, di non essere accettata, il costante bisogno di modificarmi per piacere agli altri, il desiderio di appartenenza che in realtà non è reale appartenenza ma un senso di integrazione nel quale ci pieghiamo noi per essere accettati. 

Ricorda: Appartenenza significa essere accettati per chi siamo veramente.  

In primis dobbiamo darci l’opportunità di scoprire chi siamo veramente, di conoscerci, esplorarci, capire cosa è veramente importante per noi e i nostri valori, senza doverci rassegnare a ciò che abbiamo in questo momento, possiamo essere grati per ciò che abbiamo ma comunque andando avanti nel nostro percorso, anche se questo può essere scomodo per le persone intorno a noi, alla società, o a chiunque pensiamo possa giudicarci. 

 

I miei sette consigli per combattere la paura del giudizio 

Ecco come dovresti fare scelte che ti appartengano e ti muovano nella direzione che desideri veramente: 

  • Smetti di dirti “nessuno mi capisce”  

Cambia la narrativa che ti racconti perché rimanere nel vittimismo non ti aiuta. Comincia ad abbracciare ed accettare la tua individualità e a riconoscere il cambiamento che desideri, solo tu conosci le scelte che sono giuste per te. 

  • Smetti di giudicarti 

Se soffri del giudizio degli altri è perché, probabilmente, sei tu il più duro giudice di te stessa. Tu dovresti essere la tua cheerleader, incoraggiati e supportati. Se non sei tu a farlo con te stessa, come pensi che lo facciano gli altri per te? 

  • Non pensare che tutti ti stiano giudicando  

Molto spesso il giudizio è solo nella tua testa. Le persone vanno avanti con la loro vita e non vivono con gli occhi sulla tua: fai le tue scelte e prenditi la responsabilità della direzione che stai intraprendendo. 

  • Sposta il focus da te stessa  

Il tuo ego, o come sei percepita, spesso ti può limitare nel perseguire ciò che è importante e conta per te, quindi, cambia il tuo “Why”, il tuo perché, la tua ragione. Non sei tu che devi dimostrare agli altri che vali, ma il tuo perché e la tua missione.  

  • Non giudicare gli altri 

Come puoi sentirti libera nelle tue decisioni e vivere senza giudizio se sei tu la prima a giudicare posizioni e decisioni altrui? Sii rispettosa, sii di supporto, anche quando non sei d’accordo. Accetta l’individualità di ognuno, questo ti renderà più libera anche nel prendere le tue decisioni. 

  • Trova un gruppo di persone di supporto 

Una Community (clicca su questo link per capire di cosa parlo) di persone like-minded, ovvero che la pensano come te, che ti capiscano e supportino nella direzione che vuoi prendere nella tua vita è quello di cui hai bisogno. Avrai abbastanza validazione che ti permetterà di prendere decisioni audaci che ti avvicinino al tuo ideale di vita. 

  • Lavora su te stessa e sul tuo mindset 

Lavora sulle conversazioni che hai con te stessa così da imparare a gestire meglio la paura del giudizio e cominciare a scegliere consapevolmente per la tua vita. Lavorare sul proprio mindset è un lavoro che non si abbandona e non si finisce mai di fare, ma ne vale la pena. 

Bonus - fatti questa domanda:

Immaginati tra 20 anni e guardando indietro, quale credi sia la paura che ti può aver ostacolato maggiormente? E con quali conseguenze? 

  1. Identifica quella paura e cosa non ti ha permesso di progredire. 
  2. Stabilisci una missione che sia più grande di quella paura.  

E Ricorda: Non puoi essere una presenza importante e di impatto per gli altri senza prima essere passata necessariamente attraverso del disagio e aver creato disaccordo durante il tuo processo di cambiamento.  

Questa è la realtà che devi accettare! Quindi sii te stessa, vivi in maniera autentica, rimettiti al centro e ricomincia da te! 

 

Sei pronta a mettere in atto il tuo cambiamento positivo? 

Sei nel posto giusto! Esplora tutti i programmi di Healthy Busy Life e inizia il tuo percorso di crescita personale: non esiste momento migliore di adesso! 

Scopri Tutti i Programmi

Vuoi ricevere tutte le novità dal mondo di Healthy Busy Life? Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per ricevere risorse e consigli pratici su nutrizione abitudini e mindset affinché supportino i tuoi obiettivi e la tua visione e ti aiutino ad attuare il cambiamento che hai sempre desiderato.

Potrai annullare l'iscrizione in ogni momento 😊