Privacy Policy

Vegana, vegetariana, paleo, keto... abbiamo veramente bisogno di etichette?

abitudini abitudini sane alimentazione stile di vita Feb 07, 2022
dieta, alimentazione, vegano, vegetariano, chetogenica, etichette alimentari

A volte sentiamo di darci delle etichette, anche nell'alimentazione, per soddisfare il bisogno di certezze e sicurezza: se riusciamo ad entrare in una certa scatola, allora sentiamo di conoscerci. 

Ma quanto è sostenibile vivere secondo rigide imposizioni che diamo a noi stessi? Soprattutto dal punto di vista dell'alimentazione: e se il nostro corpo avesse bisogno di altro? E se emotivamente avessimo bisogno di qualcosa di cui ci stiamo privando? 

Io mangio senza glutine, senza zucchero e non mangio cibi processati: ma non il 100% delle volte. Darci un'etichetta ci toglie libertà, toglie fiducia in noi stesse e ci si avvicina alla mentalità della dieta per cui "è tutto o è niente". 

Nell'ultimo episodio del mio podcast, che trovi qui in basso, ti racconto come le etichette alimentari ci portino una rigidità mentale che non ci permette di realizzare i nostri obbiettivi e vivere la nostra vita al massimo potenziale, a tavola ma anche al di fuori. 

 

Non esiste una dieta perfetta per tutti  

Siamo individui biologicamente unici, abbiamo bisogni nutrizionali unici e specifici, abbiamo un modo diverso di processare ed assorbire certi micronutrienti ed il nostro corpo utilizza questi nutrienti per produrre ormoni e regolarne il funzionamento, per regolare il nostro livello di energia e le altre funzioni corporee. Dobbiamo quindi andare a scoprire cosa fa bene al nostro corpo e alla nostra alimentazione, tenendo presente la nostra specifica fisiologia, ascoltandoci e sperimentando - te ne parlo meglio qui.

 

Le etichette sono fuorvianti  

Darsi un'etichetta non ci rende automaticamente sani. Ho conosciuto vegani o vegetariani con un'alimentazione altamente infiammatoria, completamente sbilanciata verso i cibi spazzatura e piena di zuccheri. 

Darsi etichette può portare, nel lungo periodo, a fare scelte alimentari che non sono più allineate alle necessità del proprio corpo privandosi di nutrienti di cui si ha bisogno.  

Spesso le etichette, che siano "vegetariana", "keto", "paleo", finiscono solo per limitare quello che puoi mangiare e esporti a critiche di ogni sorta, forse non perché mangi in quel modo o perché lo non fai bene, inficiando ancora di più la possibilità di costruire una relazione sana con il cibo. 

Una dieta prevalentemente plant based, quindi fatta di piante e verdure come elemento principale fornisce tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno per poter vivere al meglio e poter mantenere il nostro livello di salute nel più lungo tempo possibile. Ma occhio alle restrizioni! 

 

 

Non dai solo un'etichetta al cibo, dai un'etichetta anche a te stessa 

Quando non riusciamo a mantenere il regime alimentare che abbiamo prestabilito per noi stesse, e che in qualche modo pensiamo ci identifichi, proviamo vergogna e senso di colpa verso noi, ci sentiamo giudicate e pensiamo di aver "tradito" lo stile alimentare del quale pensiamo di dipendere. 

Se adottiamo uno stile di vita vegano o vegetariano e ci viene voglia di assaggiare un pezzo di carne, anche se poi nel concreto non agiamo, il solo pensiero di farlo, ci provoca nell'immediato sensi di colpa che ci fanno sentire sbagliate e ci fanno perdere autostima. 

Rischiamo quindi di non riconoscerci più ed imprigionarci nei nostri pensieri e nelle nostre credenze, poiché etichetta alimenta parte della nostra identità. 

 

Cos'è l'Intuitive Eating 

Ci sono persone che adottano un regime alimentare per tanti anni e che lo perseguono pedissequamente, diventa la loro nuova realtà, il loro nuovo life style . Arriva un punto però, dove ci si ritrova ad avere sbalzi ormonali, forti voglie di cibo, proprio quel cibo dal quale ci si è privati ​​per moltissimo tempo, da mesi o addirittura anni. 

Queste voglie sono segnali evidenti che il ​​nostro corpo ci manda per farci capire che forse abbiamo bisogno di inserire qualcosa di diverso. E quindi la scelta migliore che possiamo fare, è di ricevere supporto da un medico o un nutrizionista che possa aiutarci a rilevare eventuali nostri deficit alimentari.  

Questo comporta mantenere un tipo di mentalità aperta, pensare che se abbiamo bisogno di un determinato alimento, anche se va al di fuori di quella che è l'etichetta che ci siamo date forse è il caso che di ascoltare questi segnali e assecondarli. Il nostro corpo è una macchina perfetta, sa esattamente quello di cui abbiamo bisogno. Facciamo riferimento a un tipo di condizione “non infiammatoria”, se il nostro corpo è infiammato non riuscirà a darci i segnali di cui abbiamo veramente bisogno, diversamente, se saremo in una condizione di detox potremo ricevere e interpretare i segnali puri che lui ci invia . 

 

Le scelte alimentari etiche 

Adottare scelte alimentari sulla base di forti motivazioni etiche è una posizione che assolutamente rispetto e credo sia una missione nobile.  

Se mangiare carne per te è inconcepibile per motivi etici e non ti permette di vivere in maniera serena il tuo rapporto con il cibo, è assolutamente giusto che tu intraprenda questa strada. Se segui una dieta vegana o vegetariana perché credi fortemente nei tuoi valori ed è qualcosa che senti profondamente dentro è bellissimo che tu lo faccia.  

In generale, sostengo un approccio per cui non possiamo vivere solo tra nero e bianco, e trovo che valutare la sostenibilità di scelte ed alternative sia comunque un valido approccio per le nostre scelte etiche.  

 

Come capire allora quale alimentazione adottare

  • Fai un test genetico - io l'ho fatto anni fa e mi ha dato risposte che avevo già intuito, avendo sperimentato ed essendomi analizzata ed ascoltato il mio corpo, sapevo esattamente quello che non digerivo bene e che quindi non era adeguato a me. 
  • Fai un reset - un detox – ma occhio, non quelli in cui ti nutri di beveroni e ti lasci morire di fame - che ti aiuti a capire se sei sensibile o intollerante ad alcuni alimenti. 
  • Sperimenta - prenditi anche del tempo per provare cose diverse e capire come il tuo corpo reagisce, è veramente un processo di sperimentazione ed ascolto. 

 

L'obiettivo non è fare la scelta perfetta, ma fare la scelta migliore per noi in ogni dato momento. Lasciare che il nostro corpo ci guidi, ascoltandoci, e sperimentando perché appunto è la nostra specifica alimentazione e quella di nessun altro. 

Se non sai da dove iniziare, ho la soluzione per te: ti lascio il link d'accesso al mio programma Detox "7-day Reboot" - il detox in cui ti purifichi e impari a conoscerti, mangiando! 

Sei pronta a mettere in atto il tuo cambiamento positivo? 

Sei nel posto giusto! Esplora tutti i programmi di Healthy Busy Life e inizia il tuo percorso di crescita personale: non esiste momento migliore di adesso! 

Scopri Tutti i Programmi

Vuoi ricevere tutte le novità dal mondo di Healthy Busy Life? Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per ricevere risorse e consigli pratici su nutrizione abitudini e mindset affinché supportino i tuoi obiettivi e la tua visione e ti aiutino ad attuare il cambiamento che hai sempre desiderato.

Potrai annullare l'iscrizione in ogni momento 😊